a cura di Andrea

Intervista a Daniele Cattaruzzo

 
Ecco l' intervista ad uno dei rinforzi di metà stagione, arrivati ad integrazione della rosa.
 
Che tipo di giocatore è Daniele Cattaruzzo? Raccontaci un po' quelle che credi siano le tue caratteristiche. 
 
Tutti quelli che mi conoscono e che mi hanno visto giocare sanno che le mie doti sono la velocità e la grinta, doti che ho sempre avuto fin da quando ho iniziato a giocare a calcio, passando al calcio a 5 ho migliorato anche la tecnica, cosa molto importante per questo sport.
 
Come valuti il tuo impatto e inserimento nel gruppo e nel sistema di gioco?
 
Fin da subito, soprattutto grazie al mister e dirigenti, ho avuto un impatto importante sia sul gruppo che nel sistema di gioco.. anche se a dir la verità ho avuto un po di problemi su quest'ultimo, ma sapevo che per poter giocare dovevo imparare il prima possibile come difendere e come attaccare con la squadra. E qua è entrato in gioco il lavoro del mister e anche dei compagni che con pazienza mi hanno aiutato molto.  
 
Veniamo alle note dolenti... i risultati delle ultime giornate, che a parte la bella vittoria contro il Solesino, non sono positive. Che idea ti sei fatto di questa situazione cosa sta accadendo secondo te?
 
Io su questo punto non ho molto da dire,essendo arrivato a dicembre, non ho avuto "il piacere" di vedere com'era prima la squadra.. a mio parere manca la voglia di vincere contro le "piccole".
 
Nei momenti difficili si vede una grande squadra sei d' accordo?
 
Nelle partite difficili sicuramente si vede una grande squadra.. adesso, però, stiamo passando un brutto periodo ed è qua che dobbiamo liberare la testa e continuare sul nostro obbiettivo.. spetta a noi!!

Leggi tutto...

a cura di Andrea

Presentazione partita di venerdi prossimo (17.02.2017) Mellaredo C5 - P5 Spinea

Venerdi si va a Cadoneghe ad affrontare una squadra che all' andata ci ha messo in grandissima difficoltà e che stando ai risultati del ritorno è messa meglio di noi.
 
Mellaredo ha ottenuto 6 punti nelle ultime 3 partite cedendo solo contro la seconda (all' epoca) in classifica. 
P5 Spinea che si deve ritrovare e dare continuità di prestazioni e risultati per non gettare alle ortiche tutto quello che è stato fatto di buono fino ad oggi, questo, nonostante gli infortuni che hanno limitato la rosa fino ad oggi.
In rientro gli squalificati Dal Corso e Cattaruzzo, ma da verificare le condizioni di Nappi uscito per una brutta botta ai primi minuti venerdi scorso e Conton .
 
Attualmente i padroni di casa hanno 24 punti raggiunti con le ultime 2 vittorie di fila e quindi sperano di raggiungere la zona playoff avendo un distacco di soli 2 punti dal Vigoreal 5°.
 
La strada è lunga e c'è bisogno di una grande prestazione, FORZA RAGAZZI! 
 
 

Leggi tutto...

a cura di Andrea

Tantissimi auguri al nostro presidente!

Tutta la squadra augura il migliore compleanno che festeggia il suo 66imo compleanno.

Leggi tutto...

a cura di Andrea

Resoconto P5 Spinea C5 - Chioggia C5 1 a 5

Se non è crisi poco ci manca, considerando la sconfitta subita ieri contro un ottimo Chioggia, ci si potrebbe appellare a svariati motivi, vedi gli infortuni di Conton in riscaldamento e di Nappi dopo 2 minuti di gioco, che si sono aggiunti agli squalificati e agli indisponibili di lungo corso, ma non è solo questo, la prestazione della squadra è comunque stata sotto alle aspettative e soprattutto i risultati stentano ad essere costanti.

 
P.T. (0-3)
Si parte subito forte costringendo il Chioggia a difendersi nella sua metà campo, cosa che ha fatto senz' altro bene ed anzi piano piano, tenendo la partita su ritmi elevati, ha anche portato pressione nella nostra metà campo.
Spinea comunque tonico che si presenta svariate volte di fronte al portiere con Ronchin che tenta uno slalom nello stretto arrivando dentro l' area di rigore, e con Rossato a tu per tu con il portiere, ma che perde l' attimo nel controllo per poter segnare.
 
Appare comunque un P5 arrembante ma confuso, davvero poco lucido e 
 
Il Chioggia sostanzialmente fa male in ripartenza e sfrutta gli errori, anche individuali dei nostri, che faticano a trovare la via della rete. 
Chioggia che, pur avendo avuto meno possesso e minor occasioni ha sicuramente avuto, e sfruttato meglio quelle ottenute.
 
S.T. (1-2)
Si riparte con con un po' più di ordine, ma senza ricavare nulla di buono perchè la rete proprio non arriva, e i minuti passano senza essere mai effettivamente pericolosi, tant'è che al 15' Mr. Serandrei, tenta la carta del portiere di movimento che, anche se con fatica, inizialmente qualche frutto lo porta, rete di Bucella al 20', che porta il parziale sull' 1 a 3, ma ancora una volta subiamo 2 reti con il Chioggia bravo a sfruttare ancora una volta gli errori dei nostri ragazzi.
Risultato finale 1 a 5.

Leggi tutto...

a cura di Andrea

Intervista a Andrea Rossi

Ciao Andrea, andiamo subito con una domanda a bruciapelo.
 
Arrivato nel mercato di preparazione a fine anno scorso... che ambiente e che squadra hai trovato?
Dopo aver iniziato la stagione con il Perarolo ho scelto di scendere di categoria per motivi personali. Ho scelto il p5 per il progetto e gli obiettivi che mi sono stati spiegati al momento di definire il tutto. Ho trovato un ambiente felice, coeso, unito, nel quale tutti remano per la stessa direzione, cosa importante in una società!! 
 
A che punto pensi di essere nel percorso di  inserimento nel gruppo e nel sistema di gioco del Mr?
La squadra mi ha fatto subito sentire a casa quindi è stato facile inserirmi. Dal punto di vista tattico ho sicuramente un ampio margine di miglioramento, che con impegno e costanza sono sicuro di poter raggiungere!!
 
Chi è Andrea Rossi sportivamente parlando? Raccontaci un po' del tuo passato sportivo.
Ho iniziato a giocare come pivot a calcio a 5 nel 2007 nel Moniego dove sono riuscito a raggiungere degli obiettivi tra cui la vittoria ai playoff con la promozione in c1! Poi ho fatto una parentesi di un anno alla Fenice in c1 dove calcisticamente sono migliorato grazie a compagni di esperienza. Successivamente sono tornato a Moniego per poi, l'anno successivo passare al Mirano al Pozzo nel quale ho giocato due stagioni in c2 arrivando l'ultimo anno a giocarmi i playoff . Infine, l'anno scorso ho giocato alla Meggel in c1 raggiungendo i playoff per la serie b. 
 
Perchè questa squadra ha fatto fatica con squadre che sulla carta sono più abbordabili? Che idea ti sei fatto nonostante il tuo recente arrivo?
La squadra ha un notevole potenziale che, se espresso al massimo, può farci vincere in qualsiasi situazione. A volte capita, che con le squadre più abbordabili facciamo fatica perché tendiamo a sbagliare approccio. Sono convinto che riusciremo a migliorare sotto questo punto di vista. 
Penso che continuando a seguire ciò che il mister ci sta insegnando, e impegnandoci ogni giorno sempre di più, raggiungeremo determinati risultati.
 
Grazie Andrea e un grande in bocca al lupo! 

Leggi tutto...

a cura di Andrea

Prossima partita: P5 Spinea - Chioggia C5

Nonostante la vittoria all' andata e nonostante la sconfitta nell' ultima partita, il Chioggia  non è una squadra facile da affrontare. Si ricorda l' andata dove un primo tempo a favore nostro anche nel punteggio si è trasformato in sofferenza il secondo tempo finendo la partita in vantaggio ma di una sola rete, 5 a 4 il risultato a favore nostro in quel di Chioggia.

 
C'è tanta voglia di avere continuità di risultati in casa P5 Spinea, ma le ripetute assenze di sicuro non aiutano, certo è che le difficoltà maggiori si sono incontrate con squadre inferiori (in termini di punteggio) andando a perdere punti soprattutto in casa.... Tutto quindi fa capire la delicatezza della partita.
 
I nostri ragazzi quindi sono chiamati a dare continuità di prestazione risultati dopo essersi rimessi in carreggiata con la bella (e sofferta) vittoria a Monselice.
 
Dai ragazzi che non si può più perdere terreno!
 
Venerdi prossimo alle 21:30 Franchetti di Mestre 

Leggi tutto...

a cura di Andrea

Resoconto 15^ di campionato: Solesino Monselice - P5 Spinea

Finisce positivamente per i nostri ragazzi la partita di cartello di questa giornata di campionato con un risultato di 2 a 3 in trasferta in quel di Monselice.

 
Buona la prestazione soprattutto al primo tempo dove non a caso si termina in vantaggio di 2 reti a zero, non accadeva da molto di terminare in vantaggio la prima frazione.
 
P.T. 0-2
Formazione iniziale composta da: Bonotto, Bottan, Rossato, Ronchin, Rossi
si parte subito bene con noi che teniamo il pallino del gioco ed infatti l primi 10' sono tutti a stampo P5 con varie occasioni, su punizione e su svariati tiri che però non hanno portato l esito sperato.
Anche gli avversari si sono però affacciati alla porta difesa da Bonotto, ma con minor frequenza e comunque ogni attacco è stato sempre ben parato dal nostro estremo difensore.
Bisogna attendere il 26'50'' per la prima gioia, la rete di Thomas dal Corso che, in ottima giornata, mette a frutto l' occasione che si è creato smarcandosi dal corner. In appena 3' si arriva alla seconda rete allo scadere del primo tempo con rete di Rossato, ben inseritosi su appoggio di Dal Corso.
 
S.T. 2-1
Formazione di inizio ripresa formata da Bonotto, Bottan, Bucella, Nappi e Dal Corso
Il secondo tempo parte con i padroni di casa a spingere sull' accelleratore per tentare di raddrizzare l' incontro, bravi i nostri a mantenere la rete inviolata ed anzi dopo 10' ad allungare ulteriormente su una ripartenza di Nappi che si inventa una prodezza a tu per tu con il portiere avversario.
 
Passano veloci i minuti con un P5 Spinea arroccato in difensiva, e che ha più di qualche occasione per allungare ulteriormente, ma vani sono i tentativi di Bottan solo contro il portiere e lo stesso si può dire di Bucella in una occasione simile.
 
Al 20' i padroni di casa cambiano portiere inserendo il più abile con i piedi per sfruttare la carta del portiere di movimento, da questo ne scaturisce una rete tutta da valutare, su di un tiro che tocca la traversa e che probabilmente non entra dentro.
 
La partita è caldissima i nostri avversari spingono davvero forte per tentare di accorciare ulteriormente e qui sale in cattedra Bonotto bravo a mantenere invariato il risultato sui vari tiri del Solesino e noi comunque sempre incapaci ad allungare e chiudere la partita. Si arriva fino al primo minuto di recupero quando il num 15 Donato, si inventa una semi rovesciata che porta la sua squadra sul 2 a 3, risultato finale ma non senza sussulto; All' ultimo secondo, una grandissima occasione sciupata da Nappi che preferisce la soluzione personale invece di un passaggio smarcante.
 
Si rimane in corsa, anche se i punti persi nella la partita precedente con il Martellago pesano ancora, comunque si è trattato di un risultato importantissimo anche alla luce del fatto che si era a ranghi ridottissimi.
 
Bravi ragazzi e avanti tutta fino all' ultimo!

Leggi tutto...

a cura di Andrea

Intervista a Patrizio Bonansegna

Patrizio Bonansegna, collaboratore storico di Mr. Serandrei, preparatore dei portieri ma anche  molto di più, hai vissuto svariati successi e sconfitte (poche per fortuna).

Che similitudini vedi, se ce ne sono, con esperienze positive precedenti che poi hanno portato a risultati importanti?
Si collaboratore storico di Mr. Kim, ormai sono diversi anni che ho il piacere e l'onore di lavorare con lui sul parquet, escludendo un paio di stagioni che ci hanno visto su campi diversi per motivi logistici e famigliari miei.
Insieme abbiamo sempre lottato per posti di prestigio in classifica, sia con squadre neopromosse, che con squadre confermate, che con squadre salvatesi ai play out l'anno precedente.
Abbiamo sempre raggiunto i migliori risultati degli ultimi anni delle singole squadre in cui abbiamo avuto il piacere di allenare e spero di riuscire a confermare questa tendenza anche quest'anno.
Similitudini ce ne sono, ma il fattor comune oltre alla grande preparazione di Mr Kim è il gruppo.
Anche quest'anno abbiamo la fortuna di avere uno spogliatoio unito dove nessuno si sente protagonista ma parte integrante e fondamentale di un gruppo, e non meno importante una società molto presente ma non invadente che ha voglia di fare bene.
In allenamento i ragazzi danno sempre il 110 % e arrivano in doccia stremati per l'impegno che costantemente mettono in campo.
I nuovi innesti di dicembre hanno dimostrato di essere all'altezza e si sono ben integrati sin da subito, dando un contributo fondamentale.
Sono sicuro che anche quest'anno riusciremo ad avere le nostre belle soddisfazioni.
 
Veniamo a qualche problema... almeno da quello che si percepisce dalle tribune, al di la' della sconfitta iniziano a serpeggiare commenti che non sembra la squadra di inizio campionato, come commenti questa voce che si ripete dall' esterno?
 
Come dicevo i ragazzi in allenamento danno il 110 %, ma ultimamente in partita sembra che qualcosa non giri nel verso giusto.
Il nostro problema è quello di adattarci alle squadre che incontriamo, infatti i punti importanti li abbiamo persi con squadre che non lottano per le zone di prestigio.
In campo sembra che non si entri con il giusto spirito e la giusta concentrazione e non c'è da cercare giustificazioni nei numerosi infortuni o negli influenzati che ultimamente non mancano mai, ma soltanto nella nostra testa.
Sono sicuro che nel momento in cui entreremo in campo con la testa giusta, e questo accadrà presto ne sono convinto, ritorneremo ad essere la squadra rivelazione che tutti hanno temuto nel girone di andata.
 
Entrando ora più nello specifico nel tuo lavoro con i portieri, hai visto svariati portieri in questa stagione e poi c'è stato il colpo di metà stagione. Raccontaci un po' le sensazioni di questo nuovo periodo dall' arrivo di Bonotto.
 
Quest'anno ho avuto la fortuna di avere a disposizione ben cinque portieri in totale, di cui uno rimasto fuori per motivi di lavoro ed uno ceduto come tutti sanno durante il mercato di dicembre per permettere l'ingresso di Alessandro Bonotto.
Proprio quest'ultimo una vecchia conoscenza del Mr. e mia, con noi qualche anno fa alla prima sua esperienza nel calcio a 5.
Ale non ha bisogno di presentazioni, un ragazzo giovane e talentuoso con già diverse stagioni nel panorama nazionale nel suo curriculum nonostante l'età.
Con il suo arrivo mi sono sentito di alzare un po' i ritmi in allenamento perché lui ti porta a non andare a rilento, e di riflesso anche Simone e Bryan i nostri altri due portieri su cui possiamo fare affidamento ogni volta che c'è la necessità, hanno dimostrato di tenere bene il ritmo e di non mollare mai come hanno sempre fatto sin dalla preparazione pre campionato.
Ritornando ad Ale devo dire che dalla tribuna i nostri sostenitori non hanno avuto modo di apprezzarne le qualità perché nonostante le due sconfitte (una in coppa e la prima di ritorno in campionato) le squadre che abbiamo incontrato lo hanno impensierito davvero poco, non mettendo in risalto le sue doti.
I nostri tifosi e amici avranno comunque modo di vedere di che pasta è fatto, anche se fino ad ora gli altri portieri hanno sempre ben figurato e dimostrato di meritare questa maglia.
 
La prossima partita è uno scontro diretto che diventa ancora più importante alla luce de risultati di venerdi scorso... di cosa ci sarà bisogno per non fare come alla partita di andata dove ci fu la sconfitta in casa per 4 a 1 ?
 
D'ora in poi saranno tutti scontri diretti e ci sarà da spaccarsi la schiena in campo oltre che in allenamento se vogliamo raggiungere i risultati prefissati.
Di cosa ci sarà bisogno per non replicare il 4 a 1 dell'andata?
Beh la nostra infermeria è piena e gli squalificati non mancano, ma se entriamo in campo come sappiamo fare e con la testa giusta tutti avranno di che preoccuparsi. 
Forza P5

Leggi tutto...

a cura di Andrea

Prossima partita : 15^ di campionato Solesinomonselice - P5 Spinea

All' andata finì con una sconfitta (la pirma), ai danni del P5 Spinea che scenderà in campo con una formazione rimaneggiata a causa dei molteplici infortuni e delle sanzioni disciplinari di venerdi scorso.

 
I nostri ragazzi sono comunque chiamati ad una prestazione di spessore per tentare di riprendere la corsa interrotta bruscamente contro il Martellago e sovvertire la voce di un P5 in calo nelle ultime uscite, cosa peraltro non facile visto il valore del solesino lanciatissimo all' aggancio della vetta per il momento (un lungo momento), "proprietà" dello Sporting Padova che ha visto però la prima sconfitta proprio venerdi scorso.
 
Si preannuncia quindi una partita difficilissima ed intensissima sotto tutti i punti di vista che i nostri ragazzi dovranno affrontare al meglio nonostante tutto consapevoli comunque che tutto è possibile.
 
All' andata finì 4 a 1 per il SolesinoMonselice.

Leggi tutto...

a cura di Andrea

Resoconto P5 Spinea - Martellago (1-2) 14^ giornata campionato

Al ritorno in campo dopo la pausa di campionato, ci si aspettava ben altro risultato e soprattutto ben altra prestazione. Purtroppo però la scarsa vena dimostrata, la perdita della lucidità e un po' di sfortuna e perchè no gli avversari, hanno fatto in modo che la partita prendesse tutt' altra piega e finisse con tutt' altro risultato.

 
 
P.T. 1-1
Quintetto iniziale composto da : Bonotto, Bottan, Rossato, Bucella, Dal Corso
 
La partita dopo uno studio iniziale fra le due squadre vede passare in vantaggio il P5 in casacca gialla al 1'50'' su tiro di Dal Corso con rete però annullata dall' arbitro per fallo precedente dello stesso Dal Corso.
Dopo un avvio con qualche acuto dei padroni di casa, ma senza essere veramente efficaci, il Martellago va in vantaggio anche un po' fortunosamente su un tentativo di passaggio in mezzo del num. 6 ospite Gaggiato con palla che viene deviata nettamente dal nostro capitano Bucella. 
 
I nostri ragazzi sono sembrati,  a vedere la prestazione, sotto tono e mai veramente in partita, la squadra quadrata, brillante e fluida vista a più riprese nel 2016 è ben lontana. Ci si consola e si ristabilisce la parità allo scadere del primo tempo quando si sviluppa una bella ripartenza finalizzata da Rossato lesto a mettere in rete a porta vuota dopo l uscita di Zecchini.  
Si va all' intervallo sull' 1 a 1 ma è netta la sensazione di una squadra "vuota" visto che la sonora strigliata nel time-out del 20' in effetti non ha praticamente portato frutti di svolta di intensità.
 
S.T. 1-2
Si riparte dal quintetto con Bonotto, Conton, Rossato, Ronchin, Rossi
 
la seconda parte è un' apoteosi di cose negative sia da parte nostra, vedi le due espulsioni, sia il cartellino giallo in panchina a carico di Dal Corso per proteste, che i 5 falli arrivati al 25' (alcuni davvero inutili), passando per svariati errori in campo, molti tiri fuori dallo specchio, ma anche la sfortuna si è messa di traverso, vedi l' infortunio a Rossi (il 4° giocatore della stagione) e la seconda rete subita, altra deviazione determinante e sfortunata di Bottan su tiro del num. 16 Capuzzo che mette fuori causa Bonotto, forse il migliore della serata.
 
Le espulsioni di Cattaruzzo e Conton si commentano da sole, e di fatto mettono fine ad una partita giocata male e finita peggio.
 
Se questo è l' inizio del ritorno ci sarà da riflettere sulle reali possibilità di questa squadra e sui reali obbiettivi di fine stagione.

Leggi tutto...