Resoconto Mellaredo P5 Spinea 4 - 2

a cura di Andrea

Seconda sconfitta consecutiva e 3 punti in 4 partite segnano ormai in maniera netta la crisi.

L' andamento infatti è chiaramente da piena retrocessione.
 
Fasi di appannamento si erano notate anche in passato, ma poi sempre smentite con altrettante prestazioni di ottimo livello. Adesso, dopo l' ennesima sconfitta figlia di una prestazione non a livello, la crisi è incontentabilmente netta.
 
Crisi innanzitutto di reti P5 che fatica a fare goal, 7 reti nelle ultime 4 partite sono davvero troppo poco.
 
P.T. (2 -1)
 
Quintetto iniziale con Bonotto, Conton, Bucella, Rossato, Cattaruzzo
 
parte bene il P5 con buona intensità, ma l' errore individuale di Ronchin al 6' regala una palla goal agli avversari che insaccano facilmente a porta vuota.
Il P5 però porta discreta pressione e crea gioco e dopo qualche tiro ben contenuti dagli avversari e un paio di ottimi interventi da parte di Bonotto, si riesce a ristabilire la parità con Rossi al 22'20'' abile a girarsi velocemente e a sorprendere il portiere avversario.
 
Rossi poi ci riprova con buona ispirazione, ma è bravo il portiere avversario a distendersi sulla sua sinistra e a dire di no. Nel giro di altri 2' però è ancora il Mellaredo a trovare il vantaggio. Il numero 5 padovano, raccogliendo in assoluta solitudine la gran respinta del nostro portiere, insacca per il 2 a 1 con un facile destro-sinistro eludendo l' uscita dell' incolpevole estremo difensore.
 
S.T. (2-1)
Quintetto iniziale con Bonotto, Conton, Rossato, Ronchin, Cattaruzzo
 
pronti via, dopo un minuto e mezzo, il Mellaredo si porta sul 3 a 1, con il n. 4 avversario che raccoglie una palla in area in posizione defilata malamente deviata da Cattaruzzo che di fatto prende in contropiede il nostro portiere. Non perfetta la posizione del laterale nella circostanza.
 
Spinea che da questo momento in poi non è più abile a riportarsi in partita e si disunisce, incapace ad essere pericoloso e che presta il fianco alle ripartenze avversarie e che solo un sontuoso Bonotto riesce a far risultare in un nulla di fatto e a mantenere sul 3 a 1 avversario.
 
A 10 minuti dal termine si sceglie l' inevitabile rischio del portiere di movimento che inizialmente porta i suoi frutti, questa volta si (una delle rarissime) ripartenze positive portate a ottimo frutto regalano tramite Ronchin il momentaneo 3 a 2, ma l' erroraccio di Bottan a 4 minuti dal termine regala di fatto il 4 a 2.
 
 
Per pura nota statistica si tratta della prima sconfitta fuori casa della stagione.

 

Torna indietro